COMUNICATO STAMPA

 

Siamo lieti di annunciare la rassegna FOCUS ITALIA che sarà ospitata all’interno di Art Fair Suomi 2019 – International Contemporary Art Festival, la fiera internazionale per le gallerie d’arte no profit e sperimentali, che si terrà a Helsinki presso la Cable Factory dal 23 al 26 maggio 2019.

FOCUS ITALIA presenterà alcuni protagonisti dell’arte italiana contemporanea in una serie di eventi celebrando i “Cento anni d’Italia in Finlandia. 1919-2019.”

Gli espositori italiani saranno i seguenti: Cose Cosmiche da Milano, Cultrise da Roma, e Immuto da Londra. A loro si aggiungono altre gallerie d’arte provenienti dall’estero e dalla Finlandia per un totale di 23 espositori in Art Fair Suomi 2019.

Un video-screening dal titolo Home Abroad, a cura di Lorella Scacco, presenta i lavori di sei artisti, già riconosciuti a livello internazionale, sul tema del trasferimento spontaneo o necessario, reale o immaginario, da un paese ad un altro, che è sempre più frequente nell’ambito della comunità europea e in tempi di globalizzazione e arricchisce le società interessate. La curatrice ha invitato i seguenti artisti: Rä Di Martino, Antonio Rovaldi e il collettivo Zapruder dall’Italia; Lauri Astala, Marja Helander, Minna Rainio & Mark Roberts dalla Finlandia.

Il calendario degli eventi prevede inoltre l’installazione multimediale di Roberto Fusco, artista italiano residente a Helsinki; una serie di performance di Resi Girardello, artista veneziana; talk con ospiti italiani ed internazionali su temi inerenti lo sviluppo futuro degli spazi alternativi, come Careof (Milano), Catalyst (Helsinki) e le gallerie presenti in fiera; un concerto realizzato da musicisti italiani che risiedono in Finlandia. 

L’organizzazione di FOCUS ITALIA è stata realizzata da Artists’ Association Muu e da Association of Photographic Artists della Finlandia, in collaborazione con la curatrice Lorella Scacco e l’Istituto Italiano di Cultura a Helsinki. Sponsor dell’evento: Cellini Caffè. Partner tecnico: Niinivirta.

Espositori 

 

Cose Cosmiche

Fondata nel 2011 e curata da Helga Franza e Silvia Hell, Cose Cosmiche è una piattaforma/luogo/progetto curatoriale in cui ad artisti, scienziati e ricercatori di vari campi viene chiesto di presentare una riflessione su spazio, tempo, energia, materia, vuoto. Essa è supportata dalla Fondazione Arthur Cravan. 

CultRise 

Con sede a Roma dal 2014, CultRise è un progetto curatoriale che comprende giovani artisti, curatori e professionisti della creatività. Marco Bassan è un artista multimediale che presenterà il progetto artistico “The Market of Prophecies”.

Immuto 

Immuto è un collettivo di artisti che crea spazi trasformativi e storie che esplorano le connessioni umane. Attraverso collaborazioni e indagini interdisciplinari e interculturali, Immuto concepisce e realizza spazi ed esperienze che immergono il pubblico in una narrativa sensoriale e stratificata che può cambiare il modo di pensare, sentire e agire. Immuto presenterà l’installazione immersiva  e sensoriale “Light of the Forest”.

 

ARTISTI E RELATORI

 

Careof – Marta Ferretti 

Careof è un’organizzazione no profit per l’arte contemporanea fondata nel 1987 a Milano, che favorisce la creatività e la sperimentazione di giovani artisti in ogni sua espressione e forma. Nella sua sede presso la Fabbrica del Vapore incoraggia la ricerca attraverso mostre, screenings, workshops, conferenze e progetti ibridi attraverso lo spazio espositivo, l’archivio video e un programma di residenze internazionali. Dal 2013 Marta Ferretti collabora con Careof e dal 2015 ne è una curatrice associata, dopo aver ottenuto una laurea triennale in storia dell’arte all’Università di Milano e una laurea specialistica alla IUAV di Venezia. Attualmente collabora anche come project manager e responsabile delle Relazioni internazionali presso l’Accademia di Belle Arti di Verona.

Catalysti – Paola Livorsi 

Catalysti è una associazione di artisti transculturali che è nata nel 2013 con lo scopo di dare maggiore visibilità ed ascolto agli artisti di origini non finlandesi. Essa riunisce artisti transculturali che vivono e lavorano in Finlandia ed è anche aperta a quegli artisti finlandesi che hanno una formazione transdisciplinare. Diversità e multidisciplinarietà sono le parole chiave delle attività di Catalysti, di cui Paola Livorsi è la presidente, nonché una compositrice e sound artist che lavora e vive a Helsinki dal 2001.

Giorgio Convertito 

Giorgio Convertito è un danzatore italiano che vive a Helsinki. Dopo un BA in danza e coreografia alla School for New Dance Development in Amsterdam, dal 1993 lavora come ballerino e coreografo in Europa. È fondatore e direttore del gruppo di danza e musica “Liquid Quartet”.

Roberto Fusco 

Roberto Fusco (precedentemente conosciuto come Roberto Pugliese) è un artista multimediale italiano che vive a Helsinki, che realizza composizioni, installazioni e performance con strumenti digitali e fisici basati sul tempo. Collabora con performers per creare nuove forme di media performance e scienziati e ricercatori per sviluppare impostazioni interattive per speciali gruppi in modo da facilitare l’interazione sociale e promuovere la creatività.

Resi Girardello 

Resi Girardello vive e lavora a Venezia. La sua ricerca prende forma in sculture e installazioni che sottendono tematiche scientifiche e antropologiche riguardanti le reti energetiche del Pianeta e il ruolo della donna nelle mitografie sia colte che popolari.  L’uso preferenziale del rame, recuperato dagli scarti di vecchi impianti elettrici, è spesso tessuto all’uncinetto per ricavarne delle sculture dove predomina morbidezza, durabilità e lucentezza. Docente di disegno e di pittura al Liceo artistico di Venezia, Girardello si dedica anche alla performance e alla face painting.

Libero Mureddu 

Libero Mureddu è un compositore e pianista italo-francese con base a Helsinki dal 2003. Ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio ”G. Verdi” di Milano e Music Technology presso la Sibelius Academy di Helsinki. Attivo pianista nel campo della musica improvvisata, con collaborazioni di lunga data con Giovanni Falzone e il Chant Trio, attualmente sta lavorando con il gruppo di danza e musica Liquid e con l’ensemble Korvat auki. 

 
HOME ABROAD  

 

Rä di Martino 

Rä di Martino si è laureata al Chelsea College of Art e alla Slade School of Art. Dopo aver trascorso alcuni anni a Londra e New York, ora vive e lavora in Italia. I suoi film, le sue installazioni e foto sono stati esposti in molte istituzioni e festival cinematografici tra cui: Moma-PS1, NY; Tate Modern, Londra; MCA Chicago; Palazzo Grassi, Venezia; Magasin, Grenoble; HangarBicocca Milano; la Biennale di Busan; Manifesta. Con il documentario di media lunghezza The Show MAS Go On ha partecipato al Festival del Cinema di Venezia 2014, vincendo il premio SIAE e il premio Gillo Pontecorvo, una menzione speciale a Salina DocFest e un Nastro d’argento per il miglior doc-film 2015.

Antonio Rovaldi 

Antonio Rovaldi ha studiato arte e fotografia a Milano con Hideyoshi Nagasawa e Mario Cresci.La sua ricerca ruota attorno a temi riguardanti il ​​paesaggio e la percezione dei luoghi a distanza. La sua pratica artistica si basa sul camminare e viaggiare su lunghe distanze in bicicletta, e lo studio dei luoghi che attraversa ha spesso un rapporto con la letteratura. L’uso della scrittura in relazione alle immagini è un elemento costante della sua ricerca. Lavora principalmente con la fotografia, il video, la scultura e il disegno. Nel 2006 ha vinto il Premio New York alla Columbia University e nel 2009 è stato Artist in Residence presso l’ISCP di Brooklyn. Nel 2019 è uno dei vincitori del bando “Italian Council” promosso dal Ministero per i Beni Culturali.

Zapruder 

Zapruder è un gruppo formato da David Zamagni, Nadia Ranocchi e Monaldo Moretti nel 2000 a Roncofreddo (FC), dove tuttora si trova la sede del collettivo. Gli esperimenti di gruppo si muovono nel campo del cinema, al confine tra arti figurative, performative e cinematografiche, nella direzione di un’esperienza visiva totale. Nel 2011, il lavoro di Zapruder ha ricevuto il premio 3D Persol al Festival del Cinema di Venezia. Nel corso degli anni, il gruppo ha incontrato il teatro sperimentale italiano con produzioni in collaborazione con Motus, Fanny & Alexander, Romeo Castellucci e Santarcangelo Festival. La loro installazione video “Zeus Machine / Salita all’Olimpo” è stata premiata con il Premio MAXXI 2016. Le loro opere sono state presentate in festival di film e performance internazionali tra cui: Festival del Cinema di Venezia; Festival di Rotterdam; Kurtzfilmtage Oberhausen; Biennale de l’image en mouvement, Ginevra; Transmediale, Berlino; Centre Pompidou, Parigi.

Lauri Astala 

Lauri Astala vive e lavora tra Helsinki, Finlandia, e Avallon, Francia. Il suo medium è l’immagine in movimento, che spesso è realizzata come installazione in-situ. La ricerca di Astala dialoga con i concetti di spazio e le strutture culturali che formano il nostro modo di concepire lo spazio. I suoi video sono stati selezionati per numerosi festival internazionali di film tra cui: Internationale Kurzfilmtage Oberhausen, Germania, 2016; Festival International du Film d’Environnement, Île-de-France, Francia, 2016; Interfilm, 31st International Short Film Festival Berlin, Germania, 2015; Kassel Documentary Film and Video Festival, Kassel, Germania, 2015; Asiana International Short Film Festival, Seoul, Korea del Sud, 2015.

Marja Helander 

Marja Helander è una fotografa Sami, videoartista e regista con radici sia a Helsinki che a Utsjoki. Nel suo lavoro, ha studiato vari temi tra cui la sua personale identità tra la cultura finlandese e quella sami. Dal 1992, il lavoro di Helander è stato esposto in due dozzine di mostre personali e oltre 50 mostre collettive in Finlandia e all’estero. Al Festival di Tampere del 2018, Marja Helander ha ricevuto il Premio Risto Jarva per il suo film Eatnanvuloš lottit, Birds In The Earth.

Minna Rainio & Mark Roberts 

Minna Rainio e Mark Roberts sono una coppia di artisti con sede a Helsinki che producono cortometraggi e installazioni video su grande scala affrontando temi come la migrazione, la disuguaglianza globale e il cambiamento climatico attraverso il loro impatto sulle esperienze e le storie individuali delle persone. Hanno esposto ampiamente in Finlandia, Europa, Stati Uniti e Sud America, con mostre recenti alla Biennale di Riga in Lettonia (2018), a Helsinki Art Museum (2018), all’8a Biennale di Turku in Finlandia (2017) e a Luleå Konsthallen in Svezia (2015).

 
CURATRICE 

 

Lorella Scacco 

Lorella Scacco è una curatrice, giornalista e docente di Fenomenologia delle arti contemporanee presso le Accademie di Belle Arti. Si dedica alla ricerca in arte contemporanea, alla critica d’arte e alla fenomenologia.

Ha curato esposizioni e cataloghi di numerose mostre d’arte contemporanea in spazi espositivi pubblici e privati in Italia e all’estero, tra cui Artesto al Palazzo della Triennale di Milano (2006), Mobile Journey alla 52ma Biennale di Venezia (2007), The Hot Season – Italian Art Now allo Stenersen Museum di Oslo (2008), Social Videoscapes from the North per la Fondazione Pro Artibus, Finlandia e Careof DOCVA, Milano (2013). Collabora con riviste d’arte specializzate. È particolarmente interessata e competente di arte contemporanea dei Paesi Nordici e di arte applicata alla tecnologia mobile e video. È autrice dei libri: Estetica mediale. Da Jean Baudrillard a Derrick de Kerckhove (Guerini, 2004); Northwave. Una ricognizione sulla video arte nei Paesi Nordici (Silvana Editoriale, 2009); Alberto Giacometti e Maurice Merleau-Ponty. Un dialogo sulla percezione (Gangemi, 2017).

 

 

 

 

 

 

 

Maggiori informazioni:
http://artfairsuomi.fi/en/

Istituto Italiano di Cultura
tel. +358 (0)9 6811 3315 – email eventi.iichelsinki@esteri.it

Photographic Artists’ Association
tel. +358 (0)9 612 3344 – email: info@hippolyte.fi

MUU ry
tel. +358 (09) 625 972 – email office@muu.fi

 

Image: Elina Brotherus, Disguise Yourself as Another Object (a Big Bird), 2016.